Quando Beppe Grillo diceva: «I migranti? Gente straordinaria»

di Redazione

Sui social gira un video di qualche anno fa in cui il comico genovese parla delle migrazioni con toni molto diversi rispetto a quelli di oggi

«La gente va via per non morire, perché c'è una guerra, un maremoto, come fai a fermarli? Bisogna creare delle strutture intelligenti e inserirli piano piano, perché è gente straordinaria». Lo diceva Beppe Grillo nel 2008 e i "ragazzi straordinari" di cui parlava non erano quelli del Movimento 5 Stelle, ma i migranti. «È un processo di cui non si può fare a meno. Arrivano. Arrivano a riprendersi un pochino di quello che gli abbiamo tolto in 200 anni». Il video è stato rilanciato lo scorso novembre dalla pagina Facebook di Giuseppe Civati ed è tornato a circolare proprio il giorno del ritorno in Rai degli sketch del comico, andati in onda su Rai 2 durante il programma «C'è Grillo».

Negli anni la posizione di Grillo sui migranti è cambiata radicalmente. In un intervista ad America Oggi, rilasciata il 26 gennaio, il fondatore del Movimento 5 Stelle ha detto che è giusto «impedire questo mercimonio della sofferenza», riferendosi probabilmente al presunto "business" dell'immigrazione. «Puoi fare come Minniti che ha bloccato il varco senza dirlo esplicitamente – ha detto - oppure puoi impedire lo spaccio di false speranze e ridiscutere la questione a livello Ue. Il che significa anche graffiarsi un po' con la Francia, che non resiste ai suoi istinti colonialisti».

Qui il video integrale, pubblicato il 13 maggio 2008 sul canale YouTube dell'attore Salvatore Marino