I due ragazzi che hanno sparato a Manuel Bortuzzo accusati di tentato omicidio premeditato

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, 24 e 25 anni, vengono dal Villaggio Giuliano, le case popolari di Acilia. Entrambi hanno precedenti per droga. Le foto sui social restituiscono uno spaccato di quella che era la loro vita fino a poco fa: gli scatti vicino alle compagne e ai figli, le serate goliardiche con gli amici, la passione per i tatuaggi

Ai due ragazzi fermati per il ferimento di Manuel Bortuzzo,Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, è statocontestato il tentato omicidio aggravato dalla premeditazione dai motivi abietti. I pm hanno trasmesso la richiesta di convalida del fermo al che ora dovrà fissare l’interrogatorio dei due giovani.

«Siamo qui perchéManueldeve avere giustizia. Siamo mortificati, è stato un gesto inqualificabile». Sono queste le prime parole di pentimento pronunciate da Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzanonel corso del lungo interrogatorio in questuraprima del fermoper il ferimento del nuotatore Manuel Bortuzzo. «Siamo distrutti, è stato un tragico errore», hanno ammesso i due giovani che sono andati a costituirsi tre giorni dopo il fatto, accompagnati dai loro avvocati.Idue sono stati portati in carcere a Regina Coelie hanno trascorso la loro prima notte in isolamento. Ora dovranno rispondere di tentato omicidio e porto abusivo d’arma.

I due ragazzi che hanno sparato a Manuel Bortuzzo accusati di tentato omicidio premeditato foto 2

Ansa|

Lorenzo Marinelli, 24 anni, e Daniel Bazzano, 25 anni, sono del Villaggio Giuliano, le case popolari di Acilia, ed entrambi hanno precedenti per droga. Nella notte tra sabato e domenica, nel quartiere Axadi Roma, erano passate da poco le 2 di notte quando, a bordo di uno scooter, sparano alcuni colpi di pistola contro il campione di nuoto Manuel Bortuzzo, 19 anni, che si era fermato a comprare le sigarette insieme alla sua giovane fidanzata. Pioveva quella notte, per questo Bortuzzo indossava un cappuccio che lo rendeva meno riconoscibile.A guidare lo scooter èBazzano che ha anche precedenti per rapina.

Le fotografie sui profili Facebook dei due giovani di Acilia restituiscono uno spaccato di quella che era la loro vita fino alla settimana scorsa. Gli scatti vicino alle rispettive compagne, le serate goliardiche con gli amici, le giornate al mare, il petto nudo che mostra la passione per i tatuaggi. Il dito medio in primo piano sulla foto di profilo e copertina di Lorenzo Marinellie una rivoltella tatuata sulla spalla sinistra di DanielBazzano, vicino a una grande scritta in corsivo: «Tutto passa». Amici da tempo, i due sono padri di due bimbi piccoli, immortalati in diverse foto sui loro profili social.

I due ragazzi che hanno sparato a Manuel Bortuzzo accusati di tentato omicidio premeditato foto 1

Ansa|

Nel frattempo,dopo la confessione di ieri (6 febbraio),centinaia di persone hanno rintracciato la pagina Facebook dei due amici di Acilia e da ore stanno continuando a lasciare sul loro diario commenti di disprezzo, insulti e minacce. Marinellie Bazzanohanno ammesso di aver sparato dopo una rissa avvenutasabato serain un pub dell’Axa, contro quello che credevano fosse il lorobersaglio. Invece, hanno colpito Manuel Bortuzzo, cambiando per sempre il corso della sua vita dal momento che dovrà rinunciare ai suoi sogni di nuotatore.

I due ragazzi che hanno sparato a Manuel Bortuzzo accusati di tentato omicidio premeditato foto 3