Il deputato M5S che faceva il pastore: «La situazione è esplosiva. Serve tempo per una soluzione»

di Francesca Martelli

Luciano Cadeddu, 42 anni, eletto nel collegio di Oristano parla della protesta degli allevatori: «Stiamo lavorando a misure che portino stabilità»

Luciano Cadeddu è al primo mandato da deputato per il Movimento 5 Stelle. Eletto nel collegio di Oristano, è un attivista M5S della prima ora. Come da tradizione familiare, fa l'allevatore da quando è bambino. Sulle recenti proteste dei pastori sardi dice: «Stiamo lavorando a misure che portino stabilità come la tracciabilità del latte. Per arrivare al prezzo (chiesto dagli allevatori, ndr) serve un percorso non si risolve in un minuto».

Il 26 febbraio, l'ultimo episodio di violenza con assalto a una cisterna, condannato dai pastori presenti oggi all'incontro con il ministro dell'Interno Salvini. Cadeddu aggiunge: «Servono leader rappresentativi tra i pastori». Questa mattina il ministro dell'Interno Salvini era a Cagliari: «Sono disponibile a venire in Sardegna o aprire le porte del Viminale per chiudere una volta per tutte la questione del latte». Ma una soluzione per il prezzo del latte, ancora non c'è.