Hanno rubato Renzi! La scoperta del portavoce di Landini nel corridoio di Palazzo Chigi

di OPEN

Dall’Anticamera della Sala Verde, alle cui pareti sono appesi i ritratti dei presidenti del Consiglio, è stato rimosso quello dell’ex premier. Mistero sulle cause

A Palazzo Chigi era in corso l'incontro tra governo e sindacati sul decreto sblocca-cantieri. Nell'attesa della conclusione lo sguardo del portavoce del segretario della Cgil Landini e di molti suoi predecessori, Massimo Gibelli, si è spostato sulla cosiddetta "Wall of Fame" della Presidenza del Consiglio, cioè il corridoio  in cui sono esposti i ritratti di tutti i premier dell'Italia repubblicana. Mancava, ad ogni evidenza, una fotografia, e faceva bella mostra di sé l'impronta di una cornice rimossa. Quella del successore di Enrico Letta. Insomma, l'immagine di Matteo Renzi.

Scomoda? Fastidiosa? O solo un furto, magari di un nostalgico? Difficile che a Palazzo Chigi – dove tutti gli oggetti sono protocollati – un quadro possa sparire così. Vero è che in un importante vertice economico era stato proprio il sottosegretario alla presidenza del consiglio Giorgetti a consigliare di tenere sempre a vista la foto di Renzi, come monito per ricordare la massima impennata di popolarità politica e poi la repentina discesa, ma evidentemente qualcuno lo deve aver preso in davvero in parola.

I ritratti dei presidenti nell'Anticamera della Sala Verde in un video di Palazzo Chigi del 17 novembre 2017. La fotografia di Matteo Renzi è visibile a fianco di quello di Enrico Letta e sotto a quello di Giuliano Amato.