Seyi Oluyole, la ragazza nigeriana che toglie i bambini dalla strada con la danza – L’intervista

Seyi ha 27 anni e da piccola viveva per strada. La danza l’ha salvata e ora la insegna ad altri bambini di strada. Grazie ai social network i baby ballerini si sono guadagnati gli applausi delle pop star che ispirano i loro passi

I Dream Catchers, gli “Acchiappasogni”, sono un gruppo di dieci bambini di strada di Lagos, Nigeria. Ballano come dei professionisti, e i loro remake di celebri videoclip hanno fatto il giro del web. Seyi Oluyole, la loro maestra e coreografa, ha 27 anni, e insieme alla danza ha offerto ai ragazzini una casa e l’opportunità di andare a scuola. «Ho creato questa iniziativa perché da piccola non ho avuto molte opportunità», racconta a Open Seyi Oluyole, raggiunta via mail.

Da bambina Seyi non ha frequentato una scuola di danza, ma ha imparato guardandosi intorno: «La mia famiglia ha avuto gravi problemi economici quando avevo 10-11 anni, così siamo finiti a vivere per strada, in dei garage, a volte nelle chiese. A quel tempo non andavo a scuola, e sognavo che venisse qualcuno ad aiutarmi. Sognavo che Jennifer Lopez venisse in Nigeria e mi salvasse dalla mia situazione, ma non è mai successo». 

Seyi Oluyole, la ragazza nigeriana che toglie i bambini dalla strada con la danza - L'intervista foto 1

I Dream Catchers

Così una volta cresciuta ha deciso di essere per gli altri bambini «quella persona che nessuno era stata per me». Quando ha compiuto 14 anni i suoi genitori sono riusciti ad affittare una casa vicino a una baraccopoli, e lì Seyi ha «incontrato bambini che avevano una storia peggiore della sua», senza famiglia né casa.

Verso la fine del 2014, la ragazza ha deciso di ospitarli a casa sua, dopo aver chiesto il permesso alla famiglia, e di insegnare loro a ballare. «Ho usato la danza come un modo per farli rimanere a scuola, ho sempre detto loro che se volevano continuare a ballare dovevano andare bene a scuola». 

All’inizio Seyi pensava di riuscire a mantenere in vita la sua attività unicamente tramite il suo salario da sceneggiatrice e regista, ma si è presto resa conto che non sarebbe bastato. Così ha iniziato a filmare le performance dei ragazzi e a postarle sui social network.

Nel marzo 2018, Rihanna ha postato un loro video sul suo account Instagram, dando il via alla notorietà internazionale del gruppo. Ora l’account “dreamcatchersda”, dove Seyi posta video delle performances dei ragazzi, ha 141.000 seguaci. 

Serena Williams, Diddy, Cardi B sono rimasti impressionati dall’energia esplosiva dei ragazzini e dai loro impeccabili remake di celebri videoclip. Anche la top model Naomi Campbell è andata a trovarli. 

Seyi Oluyole, la ragazza nigeriana che toglie i bambini dalla strada con la danza - L'intervista foto 2

Seyi supervisiona la coreografia dei Dream Catchers

I ragazzi si allenano in spazi pubblici perché non hanno una palestra e guardano videoclip delle popstar americane per imitarle. Grazie ai proventi ricavati da piccole esibizioni e dalle donazioni dei follower, Seyi può fornire ai bambini un tetto, dei vestiti e assistenza sanitaria. 

In Nigeria, circa 10 milioni e mezzo di bambini tra i 4 e i 14 anni non vanno a scuola, secondo l’Unicef. Soltanto il 61% dei bambini tra i 6 e gli 11 anni frequentano regolarmente la scuola elementare. Seyi si è detta soddisfatta dei progressi fatti a scuola dai 10 bambini che vivono nel suo appartamento, ma «la notorietà non ha dato l’effetto sperato», le donazioni non sono ancora sufficienti: a volte fatica a pagare le tasse scolastiche o il cibo per i ragazzi. 

Seyi Oluyole, la ragazza nigeriana che toglie i bambini dalla strada con la danza - L'intervista foto 3

I Dream Catchers all’uscita di scuola

«Ci sono milioni di bambini che non vanno a scuola, i livelli di povertà sono alti e milioni di bambini passano le giornate per strada», spiega Seyi, «ci vuole molto tempo per risolvere questi problemi, con il nostro lavoro stiamo facendo la nostra piccola parte».

E conclude: «Questi ragazzi crescono con la consapevolezza che non potranno mai farcela, sono bambini che sono stati discriminati per tutta la vita perché sono poveri e sporchi. La danza e la recitazione li emancipano, danno una validità ai loro sogni».

Seyi Oluyole, la ragazza nigeriana che toglie i bambini dalla strada con la danza - L'intervista foto 4

Leggi anche: