Mazze di ferro e spray al peperoncino: 120 tifosi italiani fermati prima di Ajax-Juventus

La notizia è stata data da Matteo Salvini durante una diretta Facebook. Gli ultras bianconeri «avevano oggetti non esattamente appropriati per andare ad uno stadio»

Mazze di ferro, spray al peperoncino e fuochi d'artificio. 120 tifosi della Juventus sono stati fermati dalla polizia di Amsterdam perché «avevano oggetti non esattamente appropriati per andare ad uno stadio», ha detto il ministro dell'Interno Salvini, che ha dato la notizia.

I bianconeri si trovavano nella capitale olandese perché questa sera, 10 aprile, è in programma la partita d'andata tra Juventus e Ajax. Quarti di finale, Champions League.

https://twitter.com/statuses/1116040293244178433

La notizia è stata riportata dal quotidiano De Telegraaf. Il gruppo di tifosi si trovava vicino allo stadio Johan Cruijff Arena. Secondo il giornale prima del fermo ci sarebbe  stati degli scontri tra gli ultras e la polizia, con fumogeni e cariche a cavallo. Alcuni agenti della Digos, provenienti dalla questura di Torino, sarebbero arrivati ad Amsterdam per aiutare la polizia olandese.

Leggi anche