Via Crucis, il Papa: «Porte chiuse ai migranti per calcoli politici»

Nella preghiera del Pontefice, al termine della processione, al Colosseo anche il dramma della pedofilia

Parole dure quelle di Papa Francesco alla chiusura della Via Crucis al Colosseo. Il Pontefice, senza mezze misure, inserisce tra le croci del mondo quella «dei migranti che trovano le porte chiuse a causa della paura e dei cuori blindati dai calcoli politici». Il Papa sembrerebbe far riferimentoalla politica dei "porti chiusi" adottata dall'attuale esecutivo.

Nella preghiera del venerdì Santo del pontefice entra anche il dramma della pedofilia.Tra le croci del mondo di oggi,oltre ai migranti che trovano le porte chiuse, Papa Francesco cita infatti quella «dei piccoli, feriti nella loro innocenza e nella loro purezza».

Le divisioni nella Chiesa e gli assalti dall'esterno: il Papa enuncia, oltre alle citate, frale croci di oggi anche «quella della Chiesa, la Tua sposa, che si sente assalita continuamente dall'interno e dall'esterno».

In copertina Papa Francesco durante la preghiera al Colosseo al termine della Via Crucis- Ansa

Video Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Leggi anche