«Il povero Cristo» di Vinicio Capossela è dedicato a Riace

Il cantautore ha scelto come location per la clip del suo ultimo singolo la cittadina simbolo dell’accoglienza dei migranti. Nel backstage anche il sindaco “sospeso” Mimmo Lucano 

Vinicio Capossela ha scelto un luogosimbolo come location del videoclip del suo nuovo singolo Il povero Cristo:Riace, la cittadina regginadivenuta nota in tutto il mondo come esempio d'accoglienza e integrazione dei migranti. Nel backstageanche Mimmo Lucano, il sindaco, oggi sospeso per le inchieste a suo carico, che parlando durante le riprese con il cantautore e, collegandosi ai temi dell'album di cui fa parte il singolo, ribadisce la sua «speranza di una società senza confini».


Il prossimo lavoro di Capossela, Ballate per uomini e bestie, di cui Il povero Cristo fa parte, e che uscirà il prossimo 17 maggio, undicesimo lavoro dell'artista, è«un cantico per tutte le creature, per la molteplicità, per la frattura tra le specie e tra uomo e natura»e per questo è stato anticipato da un brano che parla dell'incapacità dell'uomo «di salvarsi seguendo il precetto in cui è racchiusa tutta la Buona Novella: "Ama il prossimo tuo come te stesso"». Il povero Cristo è, appunto,dedicato da Capossela:«A Riace, a chi lotta per mettere in pratica la buona novella».

Oltre al borgo che fa da sfondo alle parole e alla musica di Caposselaanche la scelta del protagonista ha un valore simbolico ed è un rimando cinematografico e culturale; a interpretare il Povero Cristodel cantautoresarà infatti l'attoreEnrique Iatzoqui, il celebre e iconico Gesù de Il Vangelo secondo Matteodi Pier Paolo Pasolini. Ma con quel "Buona Novella" probabilmente Caposselastrizza l'occhio all'album sui vangeli apocrifi di Fabrizio De Andrè.

Oltre a Iatzoqui, interprete del videoclip sarà anche Marcello Fonte, vincitore della Palma d''Oro a Cannes nel 2018 come miglior attore protagonista per aver vestito i pannidel "Canaro della Magliana" nel film Dogman di Matteo Garrone. Nel cast anchela ballerina e conduttrice televisivaRossella Brescia, già apparsainnumerose clip musicali di successo.

La fondazione Calabria film Commission,natanel 2006 con l’obiettivo di incoraggiare e stimolare lo sviluppo dell’industria cinematografica in Calabria,specifica che la scelta del borgo simbolo d'accoglienza come locationè stata presa «come reazione possibile alle crescenti tendenze xenofobe e di paura verso il diverso». Il presidente della regione Calabria Mario Oliverio si è dichiarato lieto che «artisti di respiro internazionale hanno abbracciato la causa di Riace, un modello di coesistenza di etnie che funziona e di cui noi andiamo fieri».

Secondo il presidente Oliverio, inoltre, l'opera di Capossela «contribuirà a promuovere il messaggio di integrazione che parte da Riace. Un luogo che rappresenta una risposta concreta al fenomeno dell'immigrazione». Per Oliverio Riace rimane «un modello affermato di inclusione che proietta la Calabria a livello mondiale come terra di solidarietà e comunanza».

La sceneggiatura del video è stata scritta dallo stesso Capossela conMiriam Rizzo, per la regia di Daniele Ciprì, che firma anche la fotografia. Il montaggio è curato da Dario Indelicato ei costumi sono di Grazia Colombini, mentre le scenografie sono di Gianluca Salomone. La pellicola è stataprodottada Groenlandia con il sostegno della Calabria film Commission.

Leggi anche