Sud Italia, disoccupazione giovanile fra le più alte in Europa

di OPEN

La Sicilia, la Campania e la Calabria risultano ampiamente sotto la media europea. Ma i dati ci dicono anche qualcosa di positivo

La disoccupazione giovanile continua a essere una realtà importante nel nostro Paese. Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Eurostat, la Campania, la Sicilia e la Calabria sarebbero tra le regioni europee con il più alto numero di under 25 disoccupati. 

Nelle tre aree del Sud Italia, le percentuali variano dal 53,6% (Campania e Sicilia) al 52,7% (Calabria), a fronte di una media europea che si attesta attorno al 15,2%. Uno scarto notevole che evidenzia la criticità della condizione lavorativa del Mezzogiorno.

Sud Italia, disoccupazione giovanile fra le più alte in Europa foto 3

Dati sulla disoccupazione giovanile.Fonte: Eurostat

La Sicilia è anche l’unica regione in controtendenza rispetto all’intero Paese. In Italia la disoccupazione fra 15 e 24 anni è scesa dal 34,7% del 2017 al 32,2% del 2018, mentre in Sicilia la disoccupazione è salita dello 0,7%. Se si guarda al 2014, le cose sono migliorate addirittura del 10%: quattro anni fa la percentuale era a quota 42,7%. 

I dati su Campania e Calabria, invece, ci consegnano una piccola buona notizia: nonostante le percentuali allarmanti, entrambe risultano in miglioramento rispettivamente di 1,1 e 2,9 punti percentuali.

Il tasso di disoccupazione generale

Le cose non vanno meglio nemmeno dal punto di vista della disoccupazione generale: prendendo in considerazione la fascia di età tra i 15 e i 74 anni, la Calabria è di gran lunga sotto la linea europea: il 21,6% della disoccupazione calabrese si scontra contro il 6,9% medio della restante popolazione europea. 

Sud Italia, disoccupazione giovanile fra le più alte in Europa foto 2

Dati sulla disoccupazione generale. Fonte: Eurostat

Anche Sicilia (ferma al 21,5% dal 2017) e Campania (scesa dal 20,9% al 20,4%) restano ampiamente sotto la media europea. 

Se rivolgiamo lo sguardo a tutta la Penisola, si trovano altre due regioni italiane dove il tasso di disoccupazione è preoccupante, benché in lento miglioramento: ci sono la Puglia, che migliora di quasi 3 punti percentuali ma che si aggira comunque attorno al 16,1%, e la Sardegna, che da un 17% del 2017 arriva al 15,4%.  

Il tasso medio di disoccupazione in Italia è invece del 10,7%. La prima della classe è la Provincia autonoma di Bolzano, dove il dato è sceso dal 3,1% del 2017 ad appena il 2,9%.

Sud Italia, disoccupazione giovanile fra le più alte in Europa foto 1

Posizionamento della media degli stati Europei in quanto a disoccupazione. Fonte: Eurostat

La situazione europea

L’Italia non è certo l’unico Paese dell’Unione a dover fare i conti con la mancanza di offerta lavorativa. In tutta Europa sono 25 le regioni che si affiancano alle 5 italiane più in difficoltà: 12 in Grecia, 8 in Spagna e 5 in Francia. 

In particolare, le percentuali peggiori riferite a tutte le fasce di età si registrano nei territori d’oltremare francesi, come le isole Mayotte e la Guadalupa nelle Antille, nelle enclave spagnole presenti in Marocco (Ceuta e Melilla), e nella Macedonia occidentale (Grecia).

Leggi anche: