Toninelli: «La Tav è un’opera prioritaria? Basta provocazioni della Lega»

La Lega ha presentato una serie di emendamento al decreto Sblocca-cantieri, in commissione al Senato, che riaprono la questione della linea Torio-Lione e della soglia degli appalti senza gara

Il decreto Sblocca-cantieri, approvato dal consiglio dei Ministri a fine aprile, agita il governo visto che è arrivato in commissione al Senato:tra gli oltre 1000 emendamenti (proposte di modifica) presentate, ce ne sono alcune della Lega su cui la discussione con il Movimento 5 Stelle è piuttosto animata.

I senatori del Carroccio hanno chiesto la nomina (rapida) dei commissari straordinari per alcune opere tra cui la Tavperché considerata un'opera«prioritaria ed emergenziale». Era stato il premier Conte a rimandare la questione di alcuni mesi.

Sulla Torino-Lione il ministro delle Infrastrutture Toninelli, a margine della presentazione del piano industriale di Ferrovie dello Stato, dice: «Non accetto provocazioni. Ci sono molti altri emendamenti presentati per migliorare il decreto Sblocca-cantieri».

La Lega ha presentato anche un emendamento, a firma del capogruppo Massimiliano Romeo, per alzare la soglia degli appalti con procedura negoziata (quindi senza gara) dagli attuali 200mila euro a 1 milione di euro.

«Analizzeremo questo emendamento con lo spirito giusto – spiega il ministro Toninelli – il Movimento 5 Stelle non vuole fare polemica, invece stiamo notando che dall'altra parte c'è una certa irritazione. Ricordo alla Lega, cheil caso Sirinon deve essere preso sul personale».