Scegliere il percorso post-diploma non è semplice: per questo c’è Think About Tomorrow

in collaborazione con Eni

Eni svolge quest’iniziativa dal 2013 per informare i giovani delle scuole superiori della situazione attuale del mercato del lavoro, ma anche per stimolare il confronto su attitudini e competenze personali

Massimo Culcasi è il Responsabile Reperimento, Selezione e Relazioni con le Istituzioni Formative di Eni Corporate University. Gli abbiamo chiesto di raccontarci Think About Tomorrow, una delle tante attività che Eni svolge per gli studenti delle scuole superiori italiane.

Che cos’è “Think About Tomorrow”?

“Think About Tomorrow” è un’iniziativa che Eni ha promosso a partire dal 2013 nelle sedi di Roma e San Donato Milanese, con lo scopo di supportare gli studenti nella scelta del percorso universitario/professionale post-diploma. 

Si tratta di una giornata di orientamento dedicata a giovani iscritti alle classi terza, quarta e quinta delle scuole superiori di istituti con cui Eni collabora, cui vengono invitati anche i familiari delle persone Eni. 

Quale contributo può dare questa iniziativa ai giovani che oggi si affacciano per la prima volta al mondo del lavoro e dell’Alta Formazione?

L’iniziativa vuole innanzitutto evidenziare ai giovani quali sono le attuali caratteristiche e le prossime evoluzioni del mondo del lavoro; in secondo luogo vengono quindi descritti i percorsi universitari che offrono oggi e in prospettiva maggiori opportunità di impiego (tipicamente le lauree in ambito tecnico-scientifico).

Un particolare focus viene riservato al tema degli stereotipi di genere che vedono interpretare erroneamente i percorsi formativi e le professioni STEM (acronimo che sta per Science, Technology, Engineering, Mathematics) come poco adatti alle donne. Tale “bias culturale” è presente sia nei ragazzi che nelle ragazze; per una sensibilizzazione comune sul tema, all’evento vengono invitati sia studenti che studentesse.

Leggi anche:

Chi sono i relatori che intervengono nel corso del “Think About Tomorrow”?

Per illustrare l’evoluzione del mercato del lavoro sono sempre presenti esponenti di Confindustria che interpretano i dati occupazionali anche sulla base di ricerche specifiche commissionate dall’Associazione, mentre i nuovi percorsi universitari relativi alle discipline più innovative, come la Data Science, vengono trattati da docenti esperti provenienti da grandi atenei italiani. 

Vengono proposte inoltre testimonianze di giovani professionisti/e Eni con background tecnico-scientifico che riportano le esperienze più sfidanti sia dal punto di vista tecnologico che culturale, arricchite con aneddoti e fotografie che rendono vivi i racconti spesso ambientati in contesti esteri.

Il tema del “work-life balance” viene trattato dalla funzione HR in particolare attraverso le iniziative che l’azienda intraprende per rendere effettiva la “gender parity”.

L’intervento di uno psicologo del lavoro aziendale, infine, aiuta i giovani a capire quali sono le competenze personali e relazionali necessarie per inserirsi positivamente in un contesto lavorativo.

Che tipo di feedback ricevete dai partecipanti?

I questionari di gradimento che i partecipanti compilano al termine dell’iniziativa sono estremamente lusinghieri. Anche i dirigenti e i docenti degli istituti coinvolti si dichiarano sempre molto soddisfatti del “Think About Tomorrow”, così come del contributo più generale che Eni porta nel campo dell’orientamento (al riguardo vedi anche le numerose iniziative nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento – ex Alternanza Scuola-Lavoro).