El Sha, il Paperone: dopo Pellè, è il calciatore italiano più pagato al mondo. Dettagli e top 5

Per l’attaccante 13 milioni di euro a stagione. «Mancini? Non l’ho sentito»

Da piccolo Faraone a Paperone il passo non è breve, ma per Stephan El Shaarawy sì, e lo status economico si eleva. Come il portafogli, in levitazione suprema. L’ex attaccante della Roma è partito per la Cina, si unirà tra qualche ora allo Shanghai Shenhua, che lo ricoprirà d’oro. 13 milioni di euro a stagione, tre anni di contratto, e 16 milioni più bonus alla Roma. I cinesi hanno fretta e ufficializzano El Sha senza neanche attendere le viste mediche.

«Mancini? Non l’ho sentito»

El Shaarawy è stato intercettato poco prima dell’imbarco da Il Tempo. Due rapide battute. Un ringraziamento alla Roma e ai suoi tifosi, e un passaggio su Mancini e sulla Nazionale: «Non l’ho sentito», taglia corto sul c.t. El Shaarawy che, a fronte di un contratto da record, rischia seriamente di perdere visibilità, oltre che le residue chances di giocarsi un posto per i prossimi Europei.

El Sha dietro Pellè

Ansa / El Shaarawy a Fiumicino prima di imbarcarsi per la Cina

La classifica dei paperoni pallonari italiani racconta di un El Sha secondo alle spalle di Graziano Pellé (15 all’anno, sempre in Cina), altro giocatore uscito dal giro della Nazionale (per poca visibilità e per lo sciagurato errore dal dischetto agli ultimi Europei). Terzo Giovinco (10 negli Emirati Arabi). Due attuali perni dell’Italia, Donnarumma e Verratti, giù dal podio. In due (6 milioni a testa) non raggiungono lo stipendio annuale di El Shaarawy.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: