Eleonora Abbagnato, la sfuriata contro i ballerini: «Andate a fanc***… teatro di me***»: sindacati in rivolta

I sindacati chiedono che la direttrice del Corpo di Ballo venga sanzionata

La ballerina Eleonora Abbagnato, dal 2015 direttrice del Corpo di Ballo dell’Opera di Roma, è stata attaccata con una lettera dei rappresentanti sindacali della Fondazione lirica per via del suo atteggiamento, che sarebbe «non consono al ruolo che ricopre».

Il testo, pubblicato integralmente dall’agenzia Adnkronos, è stato inviato al sovrintendente Carlo Fuortes, al direttore del Personale e alla stessa Abbagnato. La lettera si focalizza sui fatti avvenuti il 25 luglio durante le prove di Romeo e Giulietta a Caracalla.

In quest’occasione, Abbagnato si sarebbe rivolta alla compagnia «con epiteti ingiuriosi, gravemente lesivi della dignità personale e professionale dei ballerini e in palese violazione dell’art. 6 del vigente Codice Etico».

A questi sarebbero seguite minacce ai ballerini che il sindacato riporta («suo malgrado»). Dai «col cazzo che vi rinnovo il contratto!» agli «andate tutti a fare in culo», accompagnati dal famoso «gesto dell’ombrello». La stessa fondazione è stata definita da Abbagnato quella stessa sera un «teatro di merda».

«Altro e non meno grave problema è la scarsa presenza in Teatro della Direttrice la quale, il più delle volte, delega la preparazione dei Balletti ad assistenti spesso impreparati e che “rimontano” le coreografie tramite l’uso di video a dimostrazione, ancora una volta, di una scarsa attenzione alla deontologia professionale e di una discutibile interpretazione del proprio ruolo», scrive l’Rsu.

La conclusione della lettera è un appello all’azione da parte della direzione del teatro, affiché «il comportamento nonché le palesi violazioni del Codice Etico della Direttrice del Corpo di Ballo, Sig.ra Eleonora Abbagnato vengano decisamente sanzionati da parte della Fondazione. Chiede, inoltre, un netto “cambio di passo” nella gestione della Compagnia, che esige una Direzione consona al proprio prestigio, sia dal punto di vista artistico che da quello meramente gestionale».

Nel 2018 è finita a processo per diffamazione la madre di una ballerina che si era rivolta alla Procura, e ai maggiori giornali italiani, scrivendo «Ciò che succede al corpo di ballo del Teatro dell’Opera è al di là dell’immaginabile. Innanzitutto è stata affidata la direzione a Eleonora Abbagnato, pazza bipolare, dispotica».

Leggi anche: