Sparatoria a Dayton, 9 morti. Identificato il killer: aveva 24 anni, tra le vittime anche la sorella

Un uomo armato avrebbe aperto il fuoco uccidendo varie persone nella città dell’Ohio, di fronte al pub «Ned Peppers»

Altra sparatoria negli Stati Uniti, stavolta a Dayton, in Ohio. Secondo diversi siti americani, un uomo armato ha aperto il fuoco colpendo varie persone. La polizia di Dayton ha confermato che le vittime sono 9, 16 le persone ferite. Il killer è stato ucciso.

Secondo la Cnn, la polizia avrebbe identificato l’autore della sparatoria: si tratta del 24enne Connors Betts. Tra le vittime della sparatoria c’è anche sua la sorella: lo hanno riferito gli investigatori in una conferenza stampa.

L’attentato è successo poco dopo l’una di notte, quando la polizia è stata chiamata dopo che sono stati sentiti degli spari vicino al Dublin Pub sulla East 5th street nel distretto dell’Oregon dove ci sono numerosi ristoranti e bar. Il giornalista Tom Cleary scrive su Twitter che secondo testimoni la sparatoria sarebbe avvenuta di fronte al pub «Ned Peppers». Sempre secondo WHIO, l’attentatore sarebbe stato neutralizzato e si starebbe cercando un secondo possibile killer, ma non ci sono ancora conferme ufficiali.

L’attacco arriva poche ore dopo la strage a El Paso, in Texas, dove sono morte 20 persone e almeno 26 ferite da Patrick Crusius, 21 anni, di Dallas, che ha sparato con un fucile d’assalto.

Fonte video: Facebook – Dougie Doug

Leggi anche: