Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La foto bufala del piatto di spaghetti con le sigarette dei migranti

Circola nuovamente un vecchio meme del 2017. Un esempio di come il trolling danneggia

Un meme creato per prendere in giro coloro che non sopportano i migranti e la loro accoglienza, ma come capita spesso le prese in giro di questo genere anziché ridurre il problema lo fanno crescere. Ecco il post di Costanza, pubblicato il 19 giugno 2019 superando ad oggi le 50 mila condivisioni:

Il post di Costanza con il meme bufala.

Il meme in questione mostra la foto di un piatto di spaghetti pieno di sigarette consumate e cenere. Ecco il testo:

Ecco cosa combinano gli immigrati al centro rifugiati, usano la nostra pasta come posacenere!!!! Insultano gli italiani con questo ignobile gesto!!!! Bisogna farlo sapere a tutti, kondividi se sei indigniato!!!11!

Ciò che dovrebbe far suonare il campanello d’allarme è la scritta finale: quel « kondividi» con la «K» iniziale, la parola «indigniato» scritta con una «i» di troppo e i punti esclamativi finali con qualche «1» di troppo. Sono una firma, a prova che il contenuto del meme è solo provocatorio e tipico del trolling.

L’origine della foto

La bufala risale al 2017, infatti la foto non proviene nemmeno da un centro di accoglienza. La stessa foto la troviamo nel 2016 pubblicata dal sito Darwinite-blog.com e nello stesso anno dall’account Twitter “Mehdi”.

La foto in alcuni tweet del 2016. Nessun riferimento a migranti.

Le reazioni

Come dicevamo, alcuni utenti ci credono davvero. Ecco alcune delle condivisioni:

Silverio: «Questo dimostra che non vengono via dalla FAME!»

Gaetano: «Africani munsulmani di merda»

Luigi: «Bisogna.cacciarli a pedate nel sedere…..maleducati incivili !!!»

Tre delle oltre 50 mila condivisioni del post bufala.

Leggi anche: