Foggia, volontari multati sul treno mentre aiutano i clochard: erano senza biglietto

I volontari hanno allora cercato di spiegare che erano lì per fare volontariato, invano

Alcuni volontari dell’associazione Fratelli della Stazione sono stati multati la scorsa sera a Foggia, colpevoli di non possedere alcun biglietto, mentre erano intenti a portare del latte caldo e dei biscotti ai senzatetto che ogni giorno si aggirano nei pressi della stazione nel tentativo di cercare un po’ di caldo e un tetto sotto cui passare la notte.

Fratelli della Stazione è un ente benefico attivo da circa vent’anni il cui unico scopo è quello di allietare il soggiorno dei clochard che transitano in stazione, portando loro viveri, coperte e tutto il necessario per la sopravvivenza.

La multa, fatta alla polizia ferroviaria di 16,67 euro, è stata presentata ad ogni volontario. I ragazzi hanno allora cercato di spiegare che erano lì per fare volontariato, invano.

Il commento

«Quello che è accaduto alla stazione ferroviaria di Foggia con i volontari che danno un aiuto alimentare e coperte ai senzatetto multati dalla Polfer perchè senza biglietto, ha dell’incredibile e dovrebbe indignare tutti coloro, al di là dello schieramento politico a cui si appartenga».

A dirlo è Nicola Fratoianni, esponente di Sinistra Italiana che ha poi parlato di «ottusità burocratica», sottolineando che episodi di questo tipo non sono una novità e questo «perché spesso sono operatori delle forze dell’ordine che si fanno carico di sostenere situazioni di disagio sociale».

Fratoianni ha poi auspicato che dimostrazioni di solidarietà non siano considerate «un reato e che quindi non si giunga a «una deriva ormai irrecuperabile in alcuni settori dello Stato».

Leggi anche: