A Bari nasce il primo spazio di aggregazione per i rider: sportelli sindacali e assistenza per le biciclette

Sono 400 i ragazzi che, ad oggi, svolgono questa professione nel capoluogo pugliese

È il primo nel suo genere ed è nato a Bari. Si tratta di un luogo di aggregazione destinato a rider e ciclofattorini. Il progetto, “Riders on the storm”, è il vincitore del bando Urbis del Comune di Bari, ideato e promosso dal Circolo Zona Franka in collaborazione con la categoria Nidil Cgil (Nuove Identità di Lavoro) e Veloservice.

Gli ideatori hanno spiegato l’iniziativa mettendo al centro il fatto che finora in nessun luogo si hanno realtà di questo tipo: l’obiettivo è dunque dare ai rider uno spazio di confronto, dove poter prendere appuntamento con i sindacati e, in ultimo, ma non per importanza, avere assistenza giornaliera per i propri mezzi di trasporto, ossia le bici.

Il progetto è stato presentato al Comune di Bari alla presenza dell’assessora alla Politiche giovanili, Paola Romano, con Carolina Velati di Zona Franka, Paco Ricchiuti, amministratore di Veloservice e di Gigia Bucci, segretaria di Cgil Bari.

Sono 400 i ragazzi che, a Bari, lavorano a cottimo come rider per piattaforme differenti.

Leggi anche: