Imprenditore italiano ucciso a colpi di pistola a Santo Domingo, interrogato il socio in affari

La moglie della vittima, presente in auto al momento dell’agguato, è rimasta illesa. La polizia ha interrogato un italiano che risulta essere socio in affari dell’imprenditore ucciso

Nicola Gerosa, un imprenditore valtellinese di 57 anni, è stato ucciso in un agguato a Santo Domingo, nella Repubblica Dominicana. La tragedia si è consumata mentre era al volante della sua auto che, a un tratto, è stata affiancata da due vetture dalle quali sono stati esplosi colpi di arma da fuoco.

L’uomo stava percorrendo la strada che lo portava verso uno dei negozi da lui gestiti. Nella sparatoria, sua moglie Jennifer, che era seduta al fianco dell’uomo, è rimasta illesa.

Le autorità stanno tentando di fare luce sulla vicenda, a partire dai legami dell’uomo. La polizia del posto ha interrogato e posto in stato di fermo un altro italiano, probabilmente socio in affari della vittima.

Il suo nome è Cristian Besana, 42 anni. Insieme a Gerosa risulta titolare della “Inmobiliaria C.N.” di Boca Chica. A seguire gli sviluppi della vicenda, anche l’ambasciata d’Italia a Santo Domingo che, in collaborazione con la Farnesina, è in costante contatto con i familiari.

In copertina: Ansa

Leggi anche: