Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Repubblica Dominicana, ucciso il ministro dell’Ambiente nel suo ufficio: il killer barricato nel palazzo

Miguel Cruz ha ucciso il ministro dell’ambiente Orlando Jorge Mera uccidendolo nel suo ufficio nel palazzo del ministero

È stato arrestato l’uomo che oggi, 6 giugno, ha aperto il fuoco contro il ministro dell’Ambiente della Repubblica Dominicana, Orlando Jorge Mera, uccidendolo durante una riunione nel suo ufficio. A riferirlo è un portavoce della presidenza dominicana, Homero Figueroa. «Miguel Cruz, la persona identificata come colui che ha sparato, era un amico personale del ministro», ha precisato spiegando che sono in corso le indagini sul possibile movente. La struttura del ministero è stato evacuata. L’uomo armato dopo aver sparato si era barricato nel palazzo, secondo i media locali. Dopo l’accaduto si erano sentiti anche altri spari all’interno dell’edificio che avevano fatto scappare i dipendenti. «Siamo sconcertati e preoccupati da questo atto di sangue», si legge in una nota del ministero a cui era a capo Mera. Laureato in giurisprudenza, il ministro era anche un avvocato e fondatore del Partito rivoluzionario moderno, che vinse le elezioni a luglio 2020. Ad agosto dello stesso anno venne nominato ministro. Figlio dell’ex presidente della Repubblica dominicana Salvador Jorge Blanco, in carica negli anni ’80, lascia due figli e la moglie Patricia Villegas, ambasciatrice dominicana in Brasile.


Leggi anche: