Serie A, inchioda anche il Napoli con la Spal (1-1). Bufera Var, l’Atalanta è forza 7

Rigore assegnato e poi revocato agli azzurri. La Dea ne fa 7 all’Udinese. Torino-Cagliari 1-1

Ancora sorprese e ancora polemiche nella nona giornata di serie A. Il Napoli pareggia 1-1 a Ferrara in una partita ostica. Apre Milik, pareggia Kurtic. Poi le proteste azzurre per un fallo di mano di Vicari prima punito col rigore, poi revocato con la Var. La squadra di Ancelotti, salvata dalla traversa di Petagna nel primo tempo e da una parata mostruosa di Ospina nella ripresa proprio su Vicari, assedia nel finale. Palo di Fabian Ruiz, miracolo di Berisha su Milik- Il Napoli resta al quarto posto e viene staccato dall’Atalanta, terza, a più tre sugli azzurri e a -3 dalla Juventus.

Gli uomini di Gasperini dimenticano Manchester e vincono 7-1 con l’Udinese (vantaggio opsite di Okaka, poi doppietta di Ilicic, tripletta di Muriel e gol di Pasalic e Traorè).

Ilicic, Ansa

Zaza riprende il Cagliari

Ai margini della zona Champions, a due punti dal Napoli, c’è il Cagliari che fa (1-1) a Torino. Nel primo tempo sardi avanti con Nandez, nella ripresa è Zaza, col Toro in grande difficoltà e fischiato, ad evitare la sconfitta su assist di Belotti. In coda continua la crisi della Samp, ultimissima e sconfitta (2-1) dal Bologna di Mihajlovic.

Var e mani, altri dubbi

Le polemiche arbitrali non risparmiano la nona giornata di campionato. Protesta il Napoli contro l’arbitro La Penna che, a fine primo tempo, prima concede e poi, dopo review, annulla il rigore inizialmente assegnato agli azzurri per un ‘mano’ involontario (ma la volontarietà non esiste più) e ‘ravvicinatissimo’ di Vicari.

Il difendente ha il braccio attaccato al corpo sul tocco di Mertens. In passato non sarebbe mai stato rigore, ma l’episodio è molto simile ai penalty fischiati a De Ligt (ieri in Lecce-Juventus) e contro il Napoli a Firenze a inizio stagione (mano di Zielinski). Similitudini che fanno esondare la rabbia degli azzurri in campo, anche se Ancelotti a fine gara, tra ironia ed educazione, spegne un po’ la polemica (‘Non era rigore, evidentemente da Firenze in poi le cose sono cambiate’).

Un rigore viene assegnato e tolto in circostanze simili all’Atalanta (mano ‘aderente’ di Becao), ma l’ondata nerazzurra sull’Udinese spegne un altro episodio in controtendenza rispetto ai precedenti episodi di punibilità del gesto.

Leggi anche: