Grecia, salvati 41 migranti trovati dalla polizia in un camion frigo: arrestato l’autista

Pochi giorni dopo la scoperta di 39 cadaveri nel Regno Unito, trovato un altro veicolo pieno di migranti che cercavano di arrivare in Europa in una cella frigorifera

La polizia greca ha trovato 41 uomini e ragazzi in un camion frigo, a pochi giorni dalla tragedia nell’Essex, dove erano morti 39 migranti che tentavano di viaggiare in condizioni simili. I migranti trovati in Grecia, provenienti probabilmente dall’Afganistan, erano per lo più in buone condizioni di salute, ma per una una decine di loro è stato necessario il ricovero in ospedale per problemi respiratori.

L’autista del veicolo, un quarantenne georgiano, è stato arrestato. Il suo camion aveva destato sospetti principalmente perché non riportava scritte o adesivi che indicassero cosa trasportasse.

«C’è un’operazione di polizia in corso ma crediamo che il camion sia entrato nel Paese dalla Turchia» ha affermato il Colonnello Theodoros Chronopolous, un portavoce della polizia. «Scoperte di questo tipo sono rare ma ora stanno avvenendo sempre più di frequente perché i migranti stanno cercando di evitare le isole», ha aggiunto.

La scoperta è avvenuta poco dopo la morte di 39 persone, probabilmente di nazionalità vietnamita, nel retro di un camion-frigo nell’Essex, nel Regno Unito. Due autisti sono stati incriminati per omicidio e traffico di esseri umani e altre otto persone legate al caso sono state arrestate.

La Grecia si trova nel mezzo di una rinnovata emergenza dopo che i richiedenti asilo provenienti dalla Turchia sono aumentati nuovamente raggiungendo i livelli del 2015.

Leggi anche: