Ex Ilva, Fico: «Mittal irresponsabile, nazionalizzazione è una possibile soluzione»

Il presidente della Camera ed esponente del Movimento 5 stelle è intervenuto sulla questione ex Ilva da Napoli, a margine dell’inaugurazione de “La Casa di Vetro”

A Forcella, a margine dell’inaugurazione di un nuovo spazio polifunzionale da 630 metri quadrati sorto sulle ceneri di un’ex vetreria, Roberto Fico ha affrontato con la stampa la questione ArcelorMittal: «Penso che sulla crisi dello stabilimento di Taranto il Governo stia lavorando, ma soprattutto ho apprezzato in modo sentito e forte la presenza del presidente del Consiglio ieri all’interno della fabbrica».

«È un fatto molto positivo che ai cancelli della fabbrica ci vada il presidente del Consiglio, cercando di interloquire e descrivendo la situazione senza alcun tipo di inganno ma con grande responsabilità. Secondo me quella è la strada giusta, di unione con i sindacati, con i lavoratori, tutto il sistema Italia deve essere unito affinché la crisi si risolva».

«La crisi – ha aggiunto l’esponente del Movimento 5 stelle – è stata prodotta esclusivamente da Mittal, che aveva tutti gli indicatori economici per comprendere il proprio futuro, quando ha firmato il contratto, e all’improvviso decide di far saltare tutto. Il Paese deve rispondere unito, è una questione di Stato, e non di una parte politica. Poi, se non ce la si farà in qualche modo, ci sono tante soluzioni che possono essere trovate, compresa la nazionalizzazione».

«Al tavolo di concertazione con Governo e premier – ha sostenuto Fico – Mittal ha detto che scudo legale o no, vuole 5mila esuberi, non può produrre più di tot tonnellate di acciaio, quindi si è rimangiata tutto ciò che aveva scritto nel contratto che aveva firmato. Ma una multinazionale – ha concluso il presidente della Camera – non può fare ciò che vuole a casa nostra, dovranno essere presi provvedimenti di ogni tipo».

Fonte video: Agenzia Vista

Sullo stesso tema: