Caso Cucchi, il capo della polizia: «Chi ha espresso giudizi avventati chieda scusa»

Le parole di Gabrielli arrivano all’indomani della decisione di Ilaria Cucchi di querelare l’ex ministro dell’Interno che aveva detto: «La droga fa male sempre e comunque»

«Credo che quanti, negli anni, hanno dato giudizi avventati sulla vicenda Cucchi dovrebbero oggi chiedere scusa ai familiari, ma vedo un approccio manicheo e giudizi espressi con l’emotività del momento».

Queste le parole con cui il capo della polizia Franco Gabrielli – a margine di una cerimonia al commissariato di Scampia, a Napoli – commenta le ultime polemiche sul caso Cucchi e le recenti dichiarazioni di Matteo Salvini che gli sono costate una querela, annunciata ieri dalla sorella del geometra romano.

«La sentenza- ha spiegato Gabrielli – dovrà passare al vaglio dell’Appello e della Cassazione, e tutti dovrebbero avere rispetto prima di fare affermazioni. Chi ha espresso giudizi avventati dovrebbe chiedere scusa. Ma l’enfasi contraria dovrebbe essere contrastata».

Foto in copertina: Claudio Peri per Ansa

Leggi anche: