Roberta, in piazza con Non una di meno: «Aperti spazi di dissenso. Auguro alle sardine di rimanere» – Video

Attiviste in piazza a Roma da tutta Italia per la manifestazione contro la violenza di genere

Bologna la Rossa, cantava Francesco Guccini. Bologna che scende in piazza. Roberta è abruzzese di nascita ma da anni vive nel capoluogo emiliano. Anche lei è al corteo a Roma per la manifestazione nazionale di Non una di meno contro la violenza di genere. «Quattro anni fa, quando Non una di meno è nata, a Bologna abbiamo organizzato un’enorme assemblea: oltre mille persone. Da quel giorno è cominciata una lotta a tutti i livelli contro la violenza di genere», racconta.


Bologna è anche, oggi, la prima città dove il movimento delle sardine ha visto il suo esordio. «Non voglio fare previsioni per altri. Di certo la mobilitazione che Nudm ha saputo innescare ha aperto degli spazi di dissenso. Un movimento così radicale come il nostro non trova un’accoglienza mediatica immediata», dice ancora l’attivista. «Soprattutto in un momento in cui Matteo Salvini non c’è più ma l’attuale governo non sembra volere davvero discontinuità».

Leggi anche: