Olanda, scivolone per Van Basten: pronuncia il saluto nazista in diretta convinto fosse un fuori onda – Il video

Alla ex stella del Milan è scappato un “sieg Heil” che significa “salve vittoria” ed è il saluto nazista adottato nel 1930 dal Partito Nazionalsocialista tedesco in segno di obbedienza ad Adolf Hitler

Finisce nella bufera l’ex campione del Milan, protagonista di uno scomodo fuorionda. Al termine della partita tra Heracles Almelo e Ajax, vinta dalla squadra di Amsterdam per 4 a 0, il tre volte pallone d’oro, ospite degli studi di Fox Sport, è intervenuto a fine gara per commentare il risultato.


Mentre il giornalista di bordo campo intervistava l’allenatore tedesco dell’Heracles, Frank Wormuth, a Van Basten è scappato un “sieg Heil”, che significa “salve vittoria” ed è il saluto nazista adottato nel 1930 dal Partito Nazionalsocialista tedesco in segno di obbedienza ad Adolf Hitler.

Il tutto è avvenuto proprio nel giorno in cui le squadre del campionato olandese hanno osservato un minuto di silenzio in segno di protesta e di solidarietà verso gli episodi di discriminazione razziale che hanno coinvolto Ahmad Mendes Moreier, il giocatore 24enne dell’Excelsior Rotterdam.

«Non era mia intenzione scandalizzare i telespettatori – ha detto Van basten – volevo solo ridicolizzare il tedesco di Hans», ovvero del telecronista di Fox che durante la diretta ha intervistato Wormuth proprio in tedesco. «La mia è stata solo una battuta infelice».

La rete televisiva ha preso le distanze dall’accaduto: «Uscita inappropriata. Non solo oggi che volevamo mandare un segnale contro la discriminazione, lo sarebbe stata sempre».

Leggi anche: