Oscurata la pagina Facebook delle Sardine: «Un mare silenzioso fa molto più rumore di quanto si possa pensare»

Il motivo? «Un gran numero di segnalazioni», nonostante la «mancanza di post offensivi, violenti o lesivi dei diritti della persona»

La foto profilo è la stessa, gli eventi pure. Ma non è la stessa pagina, è un backup: subissato di segnalazioni, il punto di riferimento social del neonato movimento di Bologna delle sardine è stato oscurato da Facebook.


Gli autori del comunicato ufficiale che informa dell’oscuramento, pubblicato sulla pagina Facebook 6000 Sardine 2, scrivono che «un mare silenzioso fa molto più rumore di quanto si possa pensare».

L’oscuramento – dopo la manifestazione a Rimini e l’imminenza di quella a New York – è frutto di «un gran numero di segnalazioni», nonostante la «mancanza di post offensivi, violenti o lesivi dei diritti della persona».

Poche ore dopo la denuncia dell’oscuramento, la pagina principale 6000 Sardine è tornata online.

Sullo stesso tema: