Terremoto in Albania, il video del bimbo estratto vivo dalle macerie

Al momento il bilancio è di 15 morti e decine di feriti, ma le operazioni di soccorso sono ancora in corso

Un bimbo che chiede aiuto e il soccorritore che lo conforta mentre, con altri uomini, tenta di estrarlo dalle macerie. La scena è ripresa in un video delle operazioni di soccorso dopo la scossa di terremoto – di magnitudo 6.4 – che ha colpito la costa settentrionale dell’Albania, vicino Durazzo, nella notte tra il 25 e il 26 novembre.

Un intero hotel è stato distrutto dal sisma. A Thumane, uno dei villaggi più colpiti, due bambine sono state estratte vive: una era in grembo a sua nonna, rimasta vittima del sisma.

Al momento il bilancio è di almeno 15 morti. Un’altra scossa di terremoto – la quinta, di magnitudo 4.8 – ha colpito questa mattina alle 8:27. L’epicentro del nuovo sisma è stato rilevato a 21 chilometri a sudovest di Mamurras, con ipocentro a 10 chilometri di profondità. Sono ancora in corso le operazioni di soccorso.

Per l’Ingv – l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia – è stata una notte impegnativa: «Sette minuti dopo il sisma il Centro tsunami ha diramato alla Protezione Civile un’allerta per rischio tsunami in Albania e Montenegro e in seconda battuta anche per l’Italia».

L’Istituto ha poi spiegato che l’allerta è stata cancellata «questa mattina poco prima delle 7, quando i dati dei mareografi hanno indicato che il livello dei mari non destava preoccupazione».

Leggi anche: