Si vota a San Marino. Come funziona il sistema istituzionale della piccola Repubblica

Ogni lista ha dovuto indicare preventivamente le possibili alleanze di governo

Elezioni anticipate nella Repubblica di San Marino, la seconda più piccola del mondo (con poco più di 33 mila abitanti) dopo le dimissioni in blocco dei parlamentari a settembre. Si vota fino alle 20.00 per eleggere i 60 rappresentanti del nuovo Consiglio Grande e Generale (che equivale al nostro parlamento, ma è composto da un’unica Camera).

Ci sono 288 candidati suddivisi in sette liste La vera novità è che al momento della presentazione delle candidature, ogni lista ha dovuto indicare preventivamente le possibili alleanze post-elezioni. Così è stato stabilito dalla nuova legge elettorale (proporzionale, con doppio turno) approvata ad agosto 2019.

I membri del Consiglio Grande e Generale eleggono il Congresso di Stato, che equivale al nostro Consiglio dei Ministri: ha 10 componenti (i segretari di Stato) che esercitano il potere esecutivo. Nominano anche i membri del Consiglio dei XII (un organo collegiale che ha funzioni amministrative) e soprattutto i due Capitani reggenti. San Marino ha infatti due Capi di Stato che hanno un mandato semestrale.

Credit foto: Ansa, Paolo Giandotti

Leggi anche: