Brescia, bimbo investito da pirata: fermata una ragazza di 22 anni

Il bambino è ricoverato a Bergamo in gravissime condizioni

Nella notte è stata fermata una ragazza di 22 anni ritenuta responsabile dell’incidente avvenuto ieri a Coccaglio (Brescia) in cui è rimasto gravemente ferito un bambino di due anni. Il piccolo è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Bergamo.

Secondo le prime indiscrezioni la ragazza fermata questa notte avrebbe detto di essere scappata per paura. Ora è ai domiciliari e dovrà rispondere di omissione di soccorso e fuga.

L’incidente è avvenuto ieri 10 dicembre, quando un’auto ha travolto una donna che attraversava la strada sulle strisce pedonali spingendo il carrozzino nel quale si trovava il bambino rimasto ferito assieme a un’altra figlia. A permettere di individuare la 22enne sarebbero stati i video delle telecamere di sicurezza.

Il bambino di due anni è stato sbalzato per circa 7-8 metri fuori dal passeggino: il trauma cranico è grave, la prognosi resta riservata. Il 118 era dovuto intervenire in elisoccorso per trasportare con rapidità il piccolo all’ospedale Papa Giovani XXIII di Bergamo.

Leggi anche: