Perugia, una ragazza pubblica le foto del suo volto tumefatto: «Così mi ha ridotto divertendosi». Arrestato il fidanzato

L’uomo – arrestato dai carabinieri – si trova ai domiciliari ed è accusato di sequestro di persona, violenza sessuale e minaccia aggravata

«Così mi ha ridotto divertendosi». Queste le parole che Maria (nome di fantasia, ndr) ha usato per denunciare pubblicamente il presunto pestaggio da parte del suo fidanzato. Lo ha fatto con un post su Facebook allegando anche quattro foto che mostrano il suo volto tumefatto.

L’accusa

I carabinieri di Valfabbrica, nel Perugino, dopo una breve indagine, hanno arrestato il fidanzato della vittima. Ora l’uomo, che ha 30 anni, si trova ai domiciliari ed è accusato di sequestro di persona, violenza sessuale e minaccia aggravata. 

Le indagini

Secondo gli inquirenti, l’arrestato avrebbe cagionato alla sua fidanzata un «perdurante e grave» stato di paura ingenerandole un «fondato timore» per la sua incolumità. Circostanze che hanno spinto i carabinieri a contestargli anche il reato di minacce, persino di morte, oltre a vere e proprie aggressioni fisiche con tanto di pugni e schiaffi sul corpo.

E non è finita qui: il 30enne avrebbe limitato Maria nella frequentazione dei suoi amici e l’avrebbe persino chiusa in casa impedendole di uscire.

Un vero e proprio incubo per Maria che ha trovato il coraggio di denunciarlo pubblicamente.

Leggi anche: