Omicidio Sacchi, nuove ombre su Anastasia: «Nel suo portafogli dosi di droga già confezionate»

Sempre più centrale anche il ruolo di un’altra ragazza: Clementina, la fidanzata di Giovanni Princi

«Dosi di hashish o marijuana, confezionate in involucri dal diametro di circa un paio di centimetri». Anastasia, la fidanzata di Luca Sacchi, avrebbe avuto nel suo portafogli dosi di droga, già pronte.


A svelare questo nuovo particolare agli inquirenti è la fidanzata di Valerio Del Grosso che assicura di aver visto il contenuto del borsello della 25enne, secondo quanto riporta il quotidiano romano Il Messaggero. Giorgia è ritenuta un testimone credibile. Ricordiamo che era stata proprio lei a denunciare il suo stesso fidanzato dopo l’omicidio di Luca, dando una mano agli inquirenti a interrompere la fuga del giovane.

Un nuovo dettaglio che si aggiunge alla testimonianza dell’amico di Luca, Domenico Costanzo Marino Munoz, che inguaia Anastasia e getta ombre anche sul ruolo di Sacchi. «Tutto a posto», avrebbe detto la ragazza a Luca dopo essersi avvicinata a due persone, probabilmente i mediatori Rispoli e Piromalli, Luca ha annuito. È quanto contenuto nel verbale del giovane che aggiunge: «Ho percepito che Luca, Anastasia, Princi e le persone notate in via Latina stessero facendo qualcosa di poco lecito e, come da mia abitudine, ho preferito farmi i fatti miei».

Queste due testimonianze aggiungono elementi fondamentali su cui ora si concentrano le indagini degli inquirenti. Si aggrava così la posizione della giovane che ha sempre negato ogni coinvolgimento nel giro della droga. Davanti ai giudici si è detta estranea ai fatti e ha assicurato di non sapere che nel suo zaino ci fossero 70mila euro.

C’è poi un altro dettaglio: con i soldi provenienti dalla vendita di stupefacenti Anastasia probabilmente voleva prendere in affitto una casa. A dimostrarlo la caparra versata di 900 euro per un appartamento in via Baronio. Lei, che secondo quanto dichiarato, guadagnava 290 euro al mese come baby sitter, da dove avrebbe preso i soldi ogni mese per pagare l’affitto?

Gli inquirenti poi stanno indagando anche su un altro immobile: il B&b che Princi e la fidanzata Clementina volevano acquistare a Perugia. Da dove avrebbero preso i soldi? La stessa Clementina ha accompagnato Anastasia a versare la caparra per l’appartamento in affitto. Il suo ruolo sta diventando sempre più centrale e gli inquirenti ipotizzano che sappia molto di più sulla trattativa di quanto emerso finora.

Leggi anche: