Violenza sessuale su un disabile: arrestato un sacerdote dell’istituto don Orione. Era il vicedirettore

Il sacerdote avrebbe abusato dello stato di inferiorità psichica della vittima. Era il suo amministratore di sostegno

Don Roberto Gerolamo Filippini, un sacerdote della Congregazione di Don Orione, è indiziato di violenza sessuale continuata ai danni di una persona disabile.

Il sacerdote avrebbe abusato dello stato di inferiorità psichica della vittima, nell’interesse della quale svolgeva la funzione di amministratore di sostegno.

All’epoca dei fatti, don Roberto era vicedirettore dell’istituto don Orione di Ercolano, in provincia di Napoli, una struttura che si occupa di riabilitazione di persone affette da disabilità. 

Al momento l’indiziato si trova in carcere, a seguito di indagini della polizia che hanno portato all’emissione di una misura coercitiva della custodia cautelare in carcere da parte del gip di Napoli.

Il commento del direttore del Don Orione

«Questa notizia è stata una sorpresa», ha detto a Il Mattino don Nello Tombacco, da due anni a capo della struttura. «Ha destato in me molta amarezza, perché lo scopo della nostra missione è di ben altro calibro».

«Ho questa fortuna: averlo conosciuto troppo poco», ha aggiunto don Nello. «Lui il suo servizio lo faceva sostanzialmente bene, con una disponibilità buona. Se poi dietro ci fosse altro, non so».

«L’ho conosciuto per un periodo di tempo molto breve – ha continuato – quando lui svolgeva l’attività di vicedirettore e di economo. È stato vicedirettore qui per cinque anni e lo scorso anno è andato via per un normale avvicendamento».

Leggi anche:

Foto copertina: foto d’archivio, Steven HWG