Lucca, muore un 16enne campione di nuoto dopo lo scontro tra il suo scooter e un’auto

In provincia di Lucca il 16enne ha perso è uscito di strada mentre viaggiava con il suo scooter. A Foggia una 34enne ha perso la vita dopo uno scontro con un albero

Un 16enne e una 34enne hanno perso la vita in due distinti incidenti stradali la notte di Natale. In Versilia, vicino Capezzano Pianore, in provincia di Lucca è morto Dario D’Alessandro, già campione italiano under 18 di nuoto pinnato.

Secondo le prime ricostruzioni, D’Alessandro viaggiava sul suo scooter lungo la via Sarzanese, quando avrebbe urtato un’auto che lo precedeva, finendo poi contro un muretto. Negli sviluppi della ricostruzione della dinamica è emerso poi che il ragazzo viaggiava in sella allo scooter del padre, 350 di cilindrata, e sembra non indossasse il casco. L’urto con l’auto, una Panda, sarebbe avvenuto dopo un sorpasso effettuato dal giovane. Sempre secondo quanto emerso, il sedicenne era già tornato a casa dopo la serata trascorsa con gli amici. Era poi riuscito alle 2.30, prendendo lo scooter del padre.

A Foggia invece ha perso la vita Ilaria Adriatico, di 34 anni, morta dopo un incidente lungo la statale 673, alla periferia della città. Per cause da accertare, la donna ha perso il controllo dell’auto e si è schiantata contro un albero. Soccorsa dal personale del 118, è stata portata in ospedale dove è morta poco dopo per le gravi ferite riportate nell’incidente.

Leggi anche: