L’Isis rivendica attentato a base militare in Burkina Faso. 11 cristiani uccisi per vendicare al Baghdadi

L’Isis, che oggi ha diffuso un video in cui vengono uccisi 11 cristiani in Nigeria, ha rivendicato l’attacco, avvenuto martedì scorso, ad una base militare a Arbinda, durante il quale sono stati uccisi sette militari. Lo rende noto il Site, che monitora le attività dei gruppi estremisti islamici.


La rivendicazione è giunta a nome dello Stato Islamico dell’Africa occidentale (Iswap), legato ai terroristi nigeriani di Boko Haram, affiliati all’Isis. Il gruppo non ha però rivendicato le altre uccisioni, avvenute sempre ad Arbinda (nord del Paese) martedì, di 35 civili. Secondo fonti della sicurezza locale, l’attacco, in questo caso, era stato sferrato da oltre 200 uomini armati.

Leggi anche: