Cade per spegnere un rogo provocato dai fuochi d’artificio: muore un 26enne ad Ascoli

Il giovane era sceso tra la sterpaglia per spegnere un principio d’incendio, ma è precipitato per almeno 100 metri, perdendo la vita

Voleva spegnere un principio d’incendio provocato dal lancio dei fuochi d’artificio la notte di Capodanno, ma è precipitato in un dirupo. Valerio Amatizi, 26 anni, ha perso la vita ad Ascoli Piceno.

Il giovane era con alcuni amici per festeggiare il Capodanno quando è accaduto l’incidente nella zona impervia del Dito del Diavolo dove si trova un sentiero: mentre tentava di intervenire per evitare il propagarsi delle fiamme il 26enne è precipitato per almeno 100 metri.

Gli amici del ragazzo hanno dato subito l’allarme. Vigili del fuoco e sanitari del 118 lo hanno raggiunto con difficoltà nel burrone, ma i tentativi di rianimare il giovane sono stati inutili.

Leggi anche: