L’India sulla Luna entro il 2020: l’annuncio dell’Agenzia spaziale

La configurazione del progetto sarà del tutto simile alla precedente, partita lo scorso luglio e fallita all’ultimo momento, pochissimi minuti prima del previsto allunaggio

Kailasavadivoo Sivan, il presidente dell’Isro, l’Agenzia indiana per la ricerca spaziale ha annunciato oggi a Bengalore, in un incontro con la stampa, che nel corso del 2020 l’India lancerà la sua terza missione lunare, Chandrayan 3.

La configurazione del progetto sarà del tutto simile alla precedente, scrive l’Ansa, partita lo scorso luglio e fallita all’ultimo momento, pochissimi minuti prima del previsto allunaggio: l’intenzione dell’Istituto è far scendere un lander sulla Luna nella stessa area individuata per Chandrayan 2. La spesa annunciata è di circa 35 milioni di dollari.

Il presidente dell’Isro ha comunque precisato che il lancio di Chandrayan 3 potrebbe comunque slittare ai primi mesi del 2021, e ha annunciato che l’Istituto ha acquistato un terreno di 930 ettari a Tuticorin, in Tamil Nadu, per raddoppiare la base di lancio.

Sivan ha inoltre annunciato che sono già stati scelti i primi quattro astronauti che, dalla fine di gennaio, parteciperanno al training per Gaganyaan, la prima missione indiana che, entro il 2022, dovrebbe inviare astronauti nello spazio.

In copertina Kailasavadivoo Sivan, presidente dell’Isro, l’Agenzia indiana per la ricerca spaziale, a Bangalore, India, 1 gennaio 2020. EPA/Jagadeesh Nv

Leggi anche: