Monarchia britannica, Harry e Meghan rinunciano allo status di “senior royals”. Cosa vuol dire?

La coppia Reale ha dato le proprie “dimissioni” dal ruolo che attualmente ricoprono, mantenendo tuttavia di voler continuare a sostenere “Sua Maestà”. Ma quale sarà esattamente il loro ruolo?

In una mossa controversa che ha spiazzato Buckingham Palace, il Principe Harry Windsor e sua moglie Meghan Markle hanno annunciato di voler diventare economicamente indipendenti dalla famiglia Reale e, contemporaneamente, di voler rinunciare al loro ruolo di “senior royals”.

Il Duca e la Duchessa di Sussex – questo il loro titolo ufficiale, per il momento almeno – hanno quindi espresso la volontà di non occuparsi più quotidianamente delle varie attività benefiche e di rappresentanza che comporta il loro ruolo ma, anzi, di voler avere un lavoro salariato, pur continuando a sostenere Sua Maestà.

Chi sono i Senior Royal?

Il termine “Senior Royal” è piuttosto nebuloso: tendenzialmente riguarda coloro che formano la cerchia più alta e più importante, per responsabilità e visibilità, della famiglia Reale: all’importanza del ruolo o del titolo corrispondono infatti maggiori doveri di rappresentanza, sia nel Regno Unito che all’estero.

Sono considerati tali, sicuramente, la Regina Elisabetta II e suo marito il Principe Filippo, il Principe di Galles (l’erede al trono) e sua moglie Camilla, il Principe William e sua moglie Kate Middleton. Esclusi, per esempio, il principe Andrea, Duca di York – finito al centro del caso Epstein – e le sue figlie, le Principesse Beatrice e Eugenie.

Pur disponendo dei titoli di “Principessa” e dei benefici economici che questo comporta, le due figlie del principe Andrew partecipano alla vita reale in misura minore. Non è il caso di Harry e Meghan.

I dubbi sul futuro di Harry e Meghan

Sono ancora molti i dettagli da chiarire. I due reali hanno espresso la volontà di dividersi tra il Regno Unito e il Nord America, ma non è ancora chiaro dove vivranno esattamente, visto che dalla data del matrimonio hanno sempre vissuto in proprietà di famiglia: prima a Kensington Palace, successivamente a Frogmore Cottage, sul terreno di Windsor Castle.

Inoltre, è da capire come faranno a finanziare uno stile di vita molto costoso – basta pensare ai costi che comporta avere una scorta – che fino ad oggi è stato pagato dal padre di Harry, Carlo il Principe di Galles: secondo la BBC nel 2018-9 il figlio della Regina Elisabetta ha speso circa £5 milioni per mantenere i suoi due figli (Harry e William) e le loro famiglie.

Non è chiaro neppure quale sarà il nuovo ruolo della coppia Reale (sposati a maggio del 2018) e quindi il loro rapporto con Sua Maestà. Altro nodo da sciogliere sarà la linea di successione, visto che Harry è attualmente il sesto nella linea di successione al trono, dopo il Principe Carlo, suo fratello William e i suoi tre figli. Ma, salvo imprevisti, gli eventi delle ultime ore fanno intendere che non lo sarà ancora a lungo.

Leggi anche: