Meghan Markle

Meghan MarkleMeghan Markle è un’attrice statunitense, il 19 maggio 2018 ha sposato il principe Harry.

Chi è Meghan Markle, dalle serie tv al matrimonio col principe Harry

Meghan Markle, nata a Los Angeles il 4 agosto 1981, è duchessa del Sussex dopo il matrimonio avvenuto nel 2018 con il principe Harry, duca di Sussex. In precedenza era nota negli Stati Uniti come attrice, soprattutto per il ruolo nella serie tv Suits. Ha abbandonato il set dopo il fidanzamento con il secondogenito di Carlo d’Inghilterra e Lady Diana. La madre di Meghan, Doria Loyce Ragland, è afroamericana e insegna yoga. Il padre, Thomas Wayne Markle, ha lavorato come direttore della fotografia. Da un precedente matrimonio ha avuto i figli Yvonne Samantha e Thomas Jr.

Dall’età di sei anni Meghan Markle è cresciuta con la madre a causa del divorzio dei suoi genitori e il padre non si è presentato al suo matrimonio. Assenti anche i fratellastri, che tuttavia non erano stati invitati. Meghan si è laureata alla Northwestern University in Teatro e in Relazioni internazionali. Ha recitato in Sballati d’amore, Remember me, In viaggio con una rock star e Come ammazzare il capo… e vivere felici e in diverse serie televisive (The War at Home, Fringe, CSI: Miami, CSI: NY, The League, Knight Rider, Senza traccia, 90210 e Til Death – Per tutta la vita). Ha fatto anche la modella. Nel 2014 ha fondato e diretto il sito web di lifestyle The Tig. Dal 2011 al 2013 è stata sposata, con rito civile, con il produttore cinematografico Trevor Engelson.

Il matrimonio col principe Harry

Meghan Markle ha iniziato a frequentare Henry nel 2016 e il fidanzamento è stato annunciato dalla Casa Reale di Windsor il 27 novembre 2017. Il matrimonio è stato celebrato il 19 maggio 2018 nella cappella di San Giorgio nel Castello di Windsor. Il 6 maggio 2019 Meghan ha dato alla luce il suo primo figlio, Archie, e l’8 gennaio del 2020 ha ufficialmente rinunciato, assieme al marito, al titolo di altezza reale. La coppia ha spiegato di volersi rendere indipendente anche dal punto di vista economico e di voler vivere in parte nel Regno Unito, in parte negli Stati Uniti. La scelta di trasferirsi in California e di non rientrare per più di un anno a Londra li ha fatti entrare in rotta di collisione con la regina Elisabetta. Meghan non si è mai sentita davvero accettata a Buckingham Palace e anche i rapporti tra Harry e William si sono deteriorati. Kate non ha invitato Meghan alla sua festa di compleanno e la regina Elisabetta non ha voluto Harry e sua moglie nella foto ufficiale di famiglia scattata in occasione del discorso televisivo di Natale.


Il distacco dalla Royal Family

Il 14 febbraio 2021, nello stesso giorno in cui 37 anni prima Lady Diana annunciava di essere incinta del secondo figlio, la coppia ha rivelato al mondo la seconda gravidanza di Meghan, con una foto scattata da remoto dal fotografo nigeriano Misan Harriman che in quel momento si trovava a Londra. Pochi giorni dopo, il 19 febbraio 2021, Harry e Meghan hanno detto definitivamente addio alla Royal Family. Ad Harry sono stati tolti anche tutti i titoli militari. Uno dei suoi più cari amici, Nacho Figueras, ha spiegato così la scelta del duca di Sussex: «Harry è figlio di una persona che ha vissuto l’attacco diretto della stampa e non vuole che la stessa cosa accada alla sua famiglia. Vuole solo vivere una vita normale, tanto normale quanto può essere la sua vita. Perché quando hai centinaia di paparazzi appostati fuori da casa tua in attesa di scattare una foto di tuo figlio, la tua vita non è proprio normale».

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Misan Harriman (@misanharriman)


L’intervista a Oprah Winfrey e le accuse di razzismo

L’8 marzo del 2021, a un anno di distanza dalla rinuncia al titolo, Harry e Meghan hanno rilasciato un’intervista alla conduttrice televisiva Oprah Winfrey, andata in onda sulla Cbs. L’intervista è stata venduta a 68 Paesi e per i diritti la Cbs ha pagato alla casa di produzione di Winfrey più di 6 milioni di euro. «I reali temevano il colore della pelle di nostro figlio», hanno detto i due tra le altre cose, sottolineando come proprio il razzismo strisciante sarebbe stato un «fattore importante» nella loro decisione di lasciare il Regno Unito.

Temi correlati