In vasca con sigaro e rum, il candidato della Lega in Calabria saluta «il gruppo del revenge porn» – Il video

«L’amministratore del gruppo chiamò così la chat perché in quel periodo “revenge porn” era un termine d’attualità»: così si difende Alfio Baffa

Lui è Alfio Baffa, candidato consigliere regionale alle elezioni del 26 gennaio in Calabria, nelle fila della Lega. Un uomo che è salito alla ribalta delle cronache in seguito alla diffusione di un video, inviato su un gruppo WhatsApp e poi diffuso sul web, in cui si vede l’aspirante consigliere fumare un sigaro e bere un bicchiere di rum in vasca.


La frase incriminata

Poi la frase incriminata: «Cari amici del gruppo “revenge porn“. Volevo fare un saluto da Roma, dopo la manifestazione di Salvini, dalla mia stanza di hotel. Faccio un brindisi con voi, salute. Ci vediamo presto ragazzi».

Gruppo revenge porn?

La replica

«L’amministratore del gruppo chiamò così la chat perché in quel periodo era un termine d’attualità visto che era in discussione in Parlamento la normativa per contrastare questo fenomeno», si difende il diretto interessato a Lacnews24.

E su Facebook aggiunge: «Mi chiedo: un bagno in vasca fa notizia perché i candidati delle altre liste non sono molto “puliti”? O forse è una questione di buon gusto? Perché in quel caso ci tengo a scusarmi: non si può bere del rum in un bicchiere di plastica!», chiosa ironico il candidato leghista.

«Che un video mandato goliardicamente a qualche amico potesse finire sulle testate nazionali non me lo sarei mai aspettato, ma grazie a questo video avrò qualche vecchio amico in meno ma tanti nuovi amici in più che stanno esprimendo solidarietà per questo sciacallaggio. La politica calabrese è cattiva, me lo avevano detto, ma pensavo mi giudicassero per i temi o per le categorie che intendo rappresentare, non certo per aver detto qualche parola inopportuna in una chat goliardica! Chiedo scusa se qualcuno si fosse sentito offeso o non abbia gradito la mia vista in una vasca, per farmi perdonare durante la mia campagna elettorale distribuirò gratuitamente sigari a chi ne vorrà. Credo che nella vita si può sbagliare qualche parola o qualche scelta, ma dagli errori si guarisce. Di cattiveria, invece, si muore. Vi aspetto per fumarci un sigaro insieme, e crepi l’avarizia».

Cos’è il “revenge porn”

Il “revenge porn” è un reato e un fenomeno sempre più diffuso che consiste nella divulgazione non autorizzata, da parte di un ex partner, di immagini o video della propria/o compagno/a per vendetta nei suoi confronti.

Le conseguenze sono gravissime: le vittime rischiano di vedersi rovinata la reputazione e in alcuni casi arrivano a gesti estremi, come successo a Tiziana Cantone, la 31enne che si è suicidata il 13 settembre 2016 impiccandosi nella sua casa di Mugnano, alla periferia di Napoli, dopo la diffusione online dei suoi video privati.

Chi è Alfio Baffa

Alfio Baffa è stato consigliere comunale a Corigliano Calabro dal 2013 al 2018. Ora la sua candidatura con la Lega per le elezioni regionali del 26 gennaio.

Leggi anche: