Pakistan, bomba in una moschea: 13 morti e 19 feriti

A Quetta si verificano regolarmente episodi analoghi: il 7 gennaio, ad esempio, almeno due persone sono state uccise e altre 14 sono rimaste ferite

Sono 13 le vittime, tra cui un alto ufficiale di polizia, di una potente esplosione che ha fatto tremare una moschea nel Pakistan nord-occidentale, a Quetta, capoluogo e maggiore centro della provincia del Belucistan e del distretto omonimo. Diciannove, invece, sono i feriti.

A riportarlo sono i media locali che citano la polizia. L’esplosione sarebbe avvenuta alla fine della preghiera.

Nessun gruppo ha rivendicato l’attacco

Morti e feriti sono stati trasferiti all’ospedale locale. Ora si cerca di accertare la natura dell’esplosione. Nessun gruppo, infatti, ha finora rivendicato la responsabilità dell’attacco.

I precedenti

A Quetta si verificano regolarmente episodi analoghi: il 7 gennaio, ad esempio, almeno due persone sono state uccise e altre 14 sono rimaste ferite nell’esplosione di ordigni improvvisati contro un veicolo militare.

Foto in copertina: Naseer Kakar | Twitter

Leggi anche: