Sassari, 86enne evade dai domiciliari. Voleva andare in discoteca

Classe 1933, l’uomo è stato riconosciuto in discoteca dove si trovava in compagnia di due donne

Rischiare il carcere per una serata in discoteca. È quello che è successo a Valledoria, nel Sassarese in Sardegna, dove un signore di 86 anni è stato sorpreso nei giorni scorsi dai carabinieri in un night club dopo essere evaso dagli arresti domiciliari. L’uomo, come rivela il quotidiano La Nuova Sardegna, è stato riconosciuto dai carabinieri durante un controllo di routine nella discoteca, mentre era in compagnia di due donne.


Il giudice ha disposto nuovamente gli arresti domiciliari

L’ottuagenario stava scontando una pena per ricettazione. In passato aveva chiesto l’affidamento ai servizi sociali per non scontare la condanna ai domiciliari. Adesso dovrà affrontare il processo che lo vede accusato di evasione, reato per cui è prevista anche la reclusione. Ma, data la sua età avanzata, è probabile che sia nuovamente condannato ai domiciliari.

Un precedente

Tuttavia, non si tratta di un esito scontato. Ci sono infatti dei precedenti di persone anziane condannate al carcere per aver evaso gli arresti domiciliari. È il caso, per esempio, di un uomo altoatesino di quasi ottant’anni, arrestato per reati contro il patrimonio (arrotondava la pensione facendo il taccheggiatore) e spedito, in seguito, nell’ottobre del 2019, in carcere dal giudice. La sua colpa? Aver evaso gli arresti domiciliari per ben 12 volte in tre mesi.

Leggi anche: