Franceschini, Renzi? È lo scorpione che uccide la rana

Il ministro e capo delegazione del Pd nel governo usa la favola di Esopo per commentare le parole dell’ex premier (senza citarlo) a Porta a Porta

Alle parole di Matteo Renzi a Porta a Porta replica il ministro dei Beni Culturali e capo delegazione del Partito Democratico nel governo giallorosso Dario Franceschini su Twitter in un modo decisamente originale: «…mentre stavano per morire la rana chiese all’insano ospite il perché del suo folle gesto. “Perché sono uno scorpione..” rispose. “È la mia natura!’». Senza citare l’ex premier, Franceschini fa riferimento alla fiaba di Esopo in cui lo scorpione uccide la rana che lo sta portando in salvo, fiaba che il ministro pubblica integralmente nel tweet.

A Franceschini, sempre via Twitter, ha risposto il deputato di Italia Viva Luciano Nobili che ha anch’esso citato una favola di Esopo, in questo caso La volpe e l’uva. «Che belle le fiabe, Dario – ha scritto Nobili – Questa te la ricordi? È sicuramente la tua. “La volpe diede un ultimo sguardo al bel grappolo d’uva e si disse – Meglio così, tanto di sicuro era ancora acerbo e mangiarlo mi avrebbe fatto venire mal di pancia! – ma sapeva benissimo che non era vero”».

Durante le registrazioni della trasmissione condotta da Bruno Vespa, Renzi era andato all’attacco del suo ex partito: «Sulla giustizia – ha detto – stiamo discutendo, il problema è che c’è una sorta di populismo molto forte anche tra esponenti del governo. Non è che adesso diventiamo la sesta stella e ci iscriviamo alla piattaforma Rousseau. Sono colpito da come il Pd ha seguito e inseguito i grillini».

«Il Pd non ci tollera più – aveva poi spiegato – come ha detto un vicecapogruppo? Ma se vogliono i nostri voti si prendano anche le nostre idee. Se vogliono che ce ne andiamo bene, ma ce lo devono dire. Ci sono due modi di far politica. Il primo modo è il modo Lines Notte assorbe tutto. Quello di chi assorbe qualsiasi proposta fatta pur di mantenere la seggiola».

Dal Pd era arrivata, attraverso fonti interne, la risposta: «Stiamo cercando di concedere a Renzi spazi televisivi in cui chiamano il Pd perché più lui va in televisione, più il Pd aumenta (+0,4% nell’ultima settimana) e addirittura Italia Viva diminuisce (-0,2% negli ultimi 7 giorni). D’altronde Renzi con questa sua sovraesposizione mediatica è passato in 5 anni dal 40% al 3%».

In serata anche il Ministro di Leu, Roberto Speranza aveva commentato le dichiarazioni di Renzi, il particolare in riferimento all’ appello a tutte le forze politiche per l’elezione diretta del presidente del Consiglio: «Il modello dell’italicum – ha detto Speranza – è stato già bocciato definitivamente dagli italiani il 4 dicembre. Non si torna indietro».

Leggi anche: