Giordania, turista italiano morto a Petra: colpito dai massi durante un’escursione

L’incidente è avvenuto in una zona colpita da piogge abbondanti nei giorni scorsi, che hanno reso instabili le pareti rocciose

Un turista italiano, Alessandro Ghisoni, 35 anni, di Piacenza, è rimasto ucciso dalla caduta accidentale di massi a Petra, in Giordania. Secondo le prime ricostruzioni, la frana sarebbe stata causata dalle forti piogge. Come riporta il quotidiano piacentino, Libertà, il connazionale era in viaggio con la moglie Sonia e i cognati.

Alessandro Ghisoni
Twitter

Il giovane – come raccontato da la Repubblica – dopo essere stato violentemente colpito dai massi, si è accasciato a terra, perdendo i sensi. La comitiva di escursionisti che era con lui, pensava si potesse riprendere ma il cuore ha smesso di battere sull’ambulanza che lo stava trasportando al più vicino ospedale. La moglie, una nota fotografa sposata nel luglio scorso, ha immediatamente avvertito i genitori di Alessandro, che si stanno recando in Giordania.

Le cause dell’incidente – ha spiegato all’agenzia di stampa giordana Petra Suleiman al-Farajat, il presidente della Autorità regionale di quella zona – vanno ricercate nelle piogge abbondanti abbattutesi negli ultimi giorni nella regione, che hanno indebolito il terreno. Si è trattato a suo parere di una calamità che avrebbe potuto verificarsi in qualsiasi altro Paese. Il funzionario ha assicurato che le autorità fanno il possibile per garantire la incolumità di tutti gli escursionisti nel regno giordano.

Leggi anche: