OpenMedia della settimana: Lega torna in positivo, sale ancora il Pd

Concorrono alla media tutti i sondaggi pubblicati dai maggiori istituti demoscopici nella settimana appena conclusa

La Lega torna a crescere dopo quattro mesi circa di trend negativo. Questa settimana è al 30,4% (+0,3) medio, anche se tocca il suo minimo degli ultimi 15 mesi in un singolo sondaggio (27,5% per Ixè), mentre il suo massimo è “solo” il 32,4% di Swg.

I risultati delle prossime settimane ci diranno se il primo partito d’Italia ha ritrovato slancio o se oggi siamo in presenza di una normale fluttuazione. È fuor di dubbio che, attualmente, la percentuale che la Lega può raggiungere in tutti i sondaggi è legata a due variabili: la rivalità interna al Cdx con i Fratelli d’Italia e la crisi del M5s.

Per quanto riguarda la prima molto dipenderà dagli esiti delle trattative (riaperte) sulle candidature alle elezioni regionali e dalle strategie di comunicazione che adotterà Giorgia Meloni. La seconda variabile invece è legata a uno scenario molto più complicato. Quanto dell’elettorato attuale del M5s è potenzialmente attratto dalla Lega? Quanto da FdI? E quanto dal PD?

Vincenzo Ruocco | Elaborazione grafica per Open

Intanto questa settimana i Cinque stelle cedono ancora uno 0,3% portandosi al 14,1%, un punto in più di quello che gli attribuiscono due dei dieci sondaggi analizzati (13% Swg, 13,3% Tecnè).

Apparentemente la mancanza di una leadership forte non aiuta la performance settimanale dei grillini e neppure la manifestazione dello scorso weekend a Roma sul tema del taglio dei vitalizi ha fermato il trend negativo (come avevamo previsto su Open). FdI invece si mantiene saldamente stabile al 12% medio.

Cresce di uno 0,2 il Partito Democratico che arriva al 20,8%, ma per Emg, Tecnè e MG Research ha già raggiunto il 21%. Ancora un piccolo passo indietro questa settimana per Forza Italia al 6% netto, mentre la grande visibilità di Matteo Renzi non aiuta l’altro partito centrista, Italia Viva, che rimane praticamente stabile al 4,2%. Perde mezzo punto +Europa, calata all’1,7% e superata dai Verdi (1,8%) e da Azione (2,2%).

(Istituti considerati: Swg, Ixè, Emg, Index Research, Demopolis, Tecnè*, Bidimedia, Euromedia, MG Research)

*Tecnè questa settimana ha divulgato due sondaggi, il 17/2 e il 21/2/2020

Leggi anche: