Senatore Ruotolo: il popolare giornalista vince le elezioni suppletive a Napoli. Ha votato meno del 10%

Dal 2009 vive sotto scorta dopo aver ricevuto gravi minacce dal boss dei Casalesi Michele Zagaria

Alle 23, ora di chiusura dei seggi, aveva votato solo il 9,23% degli aventi diritto. I napoletani che hanno espresso la loro preferenza per le elezioni suppletive del Senato sono stati così 34mila su 357.299. Una percentuale bassa, che però ha espresso una scelta chiara: Sandro Ruotolo.


Ruotolo è un giornalista. Nel corso della sua carriera si è occupato soprattutto di raccontare le nuove forme e le vecchie dinamiche della criminalità organizzata. Una scelta per cui ora vive sotto scorta, dopo che nel 2009 è stato minacciato da Michele Zagaria, boss dei Casalesi.

Alle elezioni Ruotolo si è presentato con una lista unitaria di centrosinistra, la sua candidatura era riuscita a mettere d’accordo sia il Pd che il movimento Democrazia e Autonomia di Luigi De Magistris, sindaco di Napoli.

Nel capoluogo campano le elezioni suppletive per il Senato sono state indette dopo la morte di Franco Ortolani, eletto nel 2018 con il Movimento 5 Stelle e poi scomparso dopo una malattia. Le percentuali esatte non si conoscono ancora ma Ruotolo si è attestato subito attorno al 48-50% delle preferenze.

Leggi anche: