Egitto, morto l’ex presidente Hosni Mubarak. Aveva 91 anni

Aveva ricoperto la carica istituzionale per quasi trent’anni

È morto l’ex presidente egiziano Hosni Mubarak, aveva 91 anni. A dare la notizia, i media locali secondo i quali l’uomo era ricoverato in terapia intensiva e le sue condizioni di salute erano peggiorate negli ultimi giorni. A confermare la cosa, il cognato, il generale Mounir Thabet, spiegando che era presente tutta la famiglia. E che la presidenza egiziana si incaricherà di organizzare i funerali. È morto oggi, 25 febbraio, all’ospedale militare Galaa al Cairo. Era malato da tempo.

Mubarak è stato il quarto presidente dell’Egitto, per quasi trent’anni, dal 14 ottobre 1981 fino all’11 febbraio 2011, anno in cui era stato deposto in seguito alle proteste di Piazza Tahrir. Per i disordini nello Stato era finito in carcere con l’accusa di corruzione. L’ex presidente era tornato libero nel marzo 2017 dopo essere stato assolto dalla Corte d’Appello dall’accusa di aver dato l’ordine di sparare e uccidere manifestanti nel corso dei moti di piazza Tahrir.

Ansa | Hosni Mubarak

Nella prima sentenza per i fatti della Primavera egiziana, Mubarak era stato condannato all’ergastolo, ma la Corte di Cassazione aveva ribaltato la sentenza, chiedendo che il processo fosse rimesso in piedi da capo. Nel corso della sua vita è stato coinvolto in quattro processi, uscendone sempre assolto, tranne per una condanna a tre anni per aver utilizzato soldi pubblici per ristrutturare la sua residenza, con l’aiuto dei figli.

Leggi anche: