Il Milleproroghe è legge, passa la fiducia (anche) al Senato. Ecco le misure da tenere d’occhio

Monopattini elettrici equiparati alle biciclette. Dal tramonto è obbligatorio per tutti l’abbigliamento retro-riflettente

Dalle concessioni autostradali ai monopattini passando per il prolungamento dell’età lavorativa dei medici: il Milleproroghe è legge. Dopo il passaggio alla Camera, anche il Senato ha confermato la fiducia al governo con 154 voti favorevoli, 96 contrari e nessun astenuto.


Autostrade e Ponte Morandi

Il decreto pone le basi per la revoca delle concessioni ad Autostrade per l’Italia. L’articolo 35 stabilisce che nel caso in cui si decida di dire addio ai gestori, le tratte passino all’Anas. Prevede inoltre che il “rimborso” che spetterebbe ad Autostrade, gestita anche dai Benetton, sarebbe di 7 miliardi di euro e non 23 miliardi come stabilito in base alla convenzione. Confermato per altri tre anni lo stato di emergenza per Genova.

Cassa integrazione per ex-Ilva e aziende in crisi

Con l’approvazione viene prorogata la cassa integrazione straordinaria per i lavoratori ex-Ilva: stanziati 19 milioni nel 2020. Sono 20 i milioni stanziati invece per i dipendenti dei call center in crisi. Prevista la cassa integrazione per un anno anche per le imprese che si trovano nelle aree di crisi industriale in Campania e Veneto.

Monopattini elettrici

Il Milleproroghe stabilisce che i monopattini elettrici vengano equiparati alle biciclette. Vietata la guida ai minori di quattordici anni e solo sulle strade urbane con limite di velocità a 50 chilometri orari. Casco obbligatorio per i minorenni. E, dal tramonto, è obbligatorio per tutti abbigliamento retro-riflettente.

Bonus verde e trivelle

Estesa a tutto il 2020 la detrazione al 36% per le spese di riqualificazione di giardini e terrazzi. I permessi per la ricerca di idrocarburi sono sospesi da 18 a 24 mesi (fino a febbraio 2021).

Sanità e precari

Per supplire alla scarsità di personale medico diventata endemica in alcune regioni, il Milleproroghe ha stabilito che i medici specialisti potranno restare al lavoro dopo il quarantesimo anno di servizio, ma non oltre l’età di 70 anni. Sono stati riaperti invece i termini per la stabilizzazione dei precari della pubblica amministrazione, che avranno tempo fino a dicembre 2020 per maturare tre anni di servizio anche non continuativi per essere assunti a tempo indeterminato.

Leggi anche: