Francia, chi è la prima candidata con la sindrome di Down nella storia repubblicana

Ha 34 anni e vive ad Arras, città a nord di Parigi, nel dipartimento di Pas-de-Calais. Parteciperà alle prossime elezioni municipali

È stato il sindaco uscente Frederique Leturque a chiedere la sua candidatura e alla fine Elonore Laloux, 34 anni affetta da trisomia 21, ha accettato. Parteciperà alle imminenti elezioni municipali nella piccola città di Arras (40 mila abitanti), nel dipartimento di Pas-de-Calais, non lontano dal Belgio. Così facendo stabilisce un primato importante: sarà la prima candidata con la sindrome di Down nella storia repubblicana della Francia.

Di professione agente amministrativo in un ospedale, da anni Laloux è anche attivista per le persone portatrici di handicap. Nel 2014 ha pubblicato un libro intitolato Triso et allora! contro la stigmatizzazione sociale di persone con la trisomia 21.

«L’inclusione è importante per me: vorrei che i giovani come me riuscissero a vivere normalmente. Prima di tutto siamo esseri umani», ha dichiarato Laloux a vari quotidiani francesi che l’hanno intervistata. Ma la sua non è soltanto una battaglia simbolica: la candidatura infatti si distingue anche per le varie proposte pratiche.

A partire dai marciapiedi e dalla viabilità urbana. «Qui ad Arras ci sono molte cose da cambiare. Troppi mozziconi di sigarette e sputi, è insopportabile. Vorrei più pulizia, più spazi per le bici, ma anche aree per i cani. Insomma più vita e più rispetto», ha dichiarato.

Anche le sue idee hanno convinto il sindaco centrista uscente Leturque: «Fa proposizioni concrete, realistiche ed interessanti. Il suo impegno ci arricchisce a vicenda. Se eletta sarà un’amministratrice straordinaria, ma come tutte le altre».

Leggi anche:

Foto di copertina: Facebook – Eléonore Laloux