Grave tensione a Napoli: un 15enne tenta rapina a carabiniere in borghese e viene ucciso. Ospedale devastato

Il ragazzo è arrivato al pronto soccorso già in gravi condizioni. Alla notizia della sua morte, familiari e amici hanno preso d’assalto l’ospedale

Un ragazzo di 15 anni è morto in ospedale a Napoli, dopo essere stato ferito alla testa e al torace a colpi di pistola in zona Santa Lucia. Il 15enne era armato e sarebbe rimasto ferito in uno scontro a fuoco scoppiato questa notte, intorno alle 2.30, quando ha tentato di rapinare un carabiniere in borghese in centro Napoli. Soccorso dagli operatori del 118, è arrivato in condizioni già critiche all’ospedale Vecchio Pellegrini, dove è morto.


Come riporta il Mattino, alla notizia della morte del 15enne sono arrivati al pronto soccorso della Pignasecca amici e familiari, che hanno devastato tutto quello che capitava a tiro. Distrutti computer e macchinari, finché non è dovuta intervenire la polizia. Il direttore generale della Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva, ha dovuto chiudere il pronto soccorso. Otto pazienti sono stati trasferiti in altri ospedali.

Leggi anche: