Fase 2, verso la riapertura anticipata di negozi di bici, toelettatura di animali e barche

Arrivano le prime modifiche al Dpcm sulle riaperture della Fase 2, e ora altre attività rimaste chiuse sperano in una svolta. Ma devono migliorare i dati, avverte Di Maio

Con la Fase 2 possono riaprire anche i negozi di biciclette, di barche e di toelettatura di animali. Dal governo arriva un nuovo segnale di speranza per chi è ancora costretto a tenere abbassata la saracinesca. Un nuovo decreto del ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, andrà a modificare l’elenco delle attività che possono ripartire previste nell’ultimo Dpcm del 26 aprile sull’emergenza Coronavirus.

In attesa che il decreto entri in vigore con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, secondo quanto anticipa l’Ansa si aggiungono all’elenco Ateco del Dpcm anche i codici per noleggio di autocarri, macchine, attrezzature e beni materiali, oltre che attività di conservazione e restauro di opere d’arte.

Resta la cautela su tutte le altre attività che premono per un anticipo delle riaperture, finché almeno i dati dei contagi non forniranno più rassicurazioni. «Noi speriamo che nei prossimi dieci giorni i dati siano incoraggianti – ha detto Luigi Di Maio a Porta a porta su Rai1 – perché se sarà così, nulla ci impedisce di riaprire una serie di attività economiche prima. Non sono regole rigide, dipenderanno dai dati».

Leggi anche: